Aumenta l’offerta ferroviaria tra Palermo e Catania. Dal prossimo 3 maggio si passerà dagli attuali 4 a 14 treni diretti al giorno.
Un treno ogni due ore con fermate a Termini Imerese, Caltanissetta Xirbi ed Enna. In conseguenza alla chiusura dell’autostrada A19 Palermo-Catania dopo il cedimento strutturale, Giovanni Pizzo, assessore alle Infrastrutture della Regione Siciliana ha chiesto e ottenuto da Trenitalia di potenziare i collegamenti ferroviari tra Palermo e Catania, con un aumento di corse e una decisa riduzione dei tempi di viaggio, che scenderanno sotto le tre ore.

“Dopo i due treni straordinari istituiti lo scorso 13 aprile, che hanno portato a 4 le attuali corse dirette giornaliere tra i due capoluoghi, due per ogni direzione, dal prossimo 3 maggio l’offerta conoscerà un ulteriore consistente incremento, anticipando di oltre 6 mesi – grazie a un forte impegno tecnico organizzativo di FS Italiane – un progetto che si sarebbe dovuto concretizzare il prossimo dicembre. L’incremento di corse dirette tra le due città capolinea potenzierà, – continua Pizzo – di pari passo, anche i collegamenti con e tra Caltanissetta, Enna e Termini Imerese e modificherà sostanzialmente tutta l’attuale offerta.

La programmazione oraria sarà resa pubblica dal Gruppo Fs attraverso tutti i canali mediatici a disposizione, a cominciare dal sito Trenitalia.it. 
© Trasporti-Italia.com – Riproduzione riservata